Recensione: “Il duca e io” di Julia Quinn #Libro

Pubblicato per la prima volta in lingua originale nel 2000 con il titolo originale “The Duke and I” e a cui è seguito nel 2013 un ulteriore versione dotata di un 2° epilogo, è approdata in Italia solo nel 2020 grazie alla traduzione di Milena Fiumali e Nora Di Nunno per la casa editrice Mondadori. I libro si compone di 21 capitoli – esclusi chiaramente i due epiloghi finali e il prologo iniziale – sviluppati su 341 pagine che trattano le vicende dei due protagonisti a punti di vista alternati.
Sono in estasi, la lettura di questo libro mi è entrata dentro con violenza, mi ha scosso di risate, di passione, amore, travolgimento e dolore. L’ho letto d’un fiato perché profondamente ossessionata dal dover sapere come sarebbe andata a finire nonostante le mille cose già accadute nel corso della lettura. I protagonisti poi sono estremamente reali e questo per me è già tutta una vittoria.
Adoro. Continua a leggere Recensione: “Il duca e io” di Julia Quinn #Libro

Recensione: “Maledetta cenerentola” di Tiziana Irosa #Libro

Pubblicato nel 2020 con Amazon Publishing e appartenente alla raccolta di Kindle Unlimited, si compone di 26 capitoli – escluso l’epilogo – sviluppati in 355 pagine raccontate da un unico punto di vista femminile.
Una lettura molto veloce, scorrevole e piacevole ma non ha lasciato il segno. Continua a leggere Recensione: “Maledetta cenerentola” di Tiziana Irosa #Libro

Recensione: “Forbidden” di Daria Torresan e Brunilda Begaj #Libro

Scritto e ideato a quattro mani dalle due autrici in self publishing nel 2020, “Forbidden” è un’opera autoconclusiva che tratta tematiche complicate e considerate un tabù.
Recentemente il libro di quarantasette capitoli e ben 358 pagine ha scalato le liste di vendita di Amazon piazzandosi alle prime posizioni e ottenendo innumerevoli recensioni da parte dei lettori.
Il libro è bello, è ben scritto, strutturato correttamente e pieno di dettagli, misteri e ansie eppure non mi sento soddisfatta sentimentalmente parlando. Quando mi sono trovata davanti alla sinossi del testo ho creduto che sarei stata travolta da emozioni forti, profonde, devastanti e invece la storia non ha mosso così tanto le mie corde come mi sarei aspettata. Continua a leggere Recensione: “Forbidden” di Daria Torresan e Brunilda Begaj #Libro

Recensione: “Wicked – Serie” di Piper Lawson #Libro

Pubblicati per la prima volta dall’autrice in auto-pubblicazione nel 2018 in lingua originale e tradotti solo nel 2021 in lingua italiana. La saga si compone di quatto titoli, “Good Girl” di 254 pagine e 19 capitoli, “Bad Girl” 266 pagine e 21 capitoli, “Wicked Girl” 252 pagine e 30 capitoli, “Forever Wicked” 244 pagine e 17 capitoli, che trattano le vicende dei due protagonisti Jax e Haley che per un fortuito evento si trovano costretti a lavorare insieme.
La storia si articola lentamente da un punto di vista erotico ma molto velocemente su un piano contenutistico e la cosa mi è piaciuta molto perché ho potuto affezionarmi ai personaggi e poi ho potuto gustarmi finalmente la passione travolgente tra i due. In generale sono stata travolta dalla storia, l’ho trovata amabile ma non particolarmente profonda o dettagliata, una lettura semplice che mi ha colpito per le sue note così delicate, un sogno a occhi aperti ben scritto. Continua a leggere Recensione: “Wicked – Serie” di Piper Lawson #Libro

Recensione: “Una perfetta sconosciuta” di Alafair Burke #Libro

“Una perfetta sconosciuta” pubblicato dall’autrice Alafair Burke nel 2011 con il titolo originale “Long Gone” – letteralmente “ormai lontani” – approda in Italia solo nel 2017 pubblicato da Piemme.
Ambientato quasi interamente a New York, narra la storia di Alice Humphrey – figlia di un noto regista e di una ex premiata attrice – che tenta in tutti i modi di provare la sua innocenza alla polizia di fronte all’omicidio del suo nuovo capo e ad un piano architettato a puntino da qualcuno per incastrarla.
Inizialmente ammetto di aver fatto un po’ di fatica a comprendere i tre filoni narrativi che si sviluppano e che riguardano personaggi diversi tra loro, subito però è evidente che Alice sia la protagonista è che su di lei gravi la maggior parte delle scene raccontate lasciando così in secondo piano gli altri due filoni narrativi che hanno comunque un collegamento a quello principale. Personalmente mi è piaciuto molto lo stile di scrittura che mi ha permesso di entrare nel vivo della storia scoprendone un pezzo per volta perché raccontata tutta da un unico punto di vista, quasi come se io stessa stessi trovando indizi e avanzando ipotesi sull’omicidio. Nel dettaglio ho apprezzato la protagonista il cui carattere è ben definito, solido, reale ed estremamente accurato. Continua a leggere Recensione: “Una perfetta sconosciuta” di Alafair Burke #Libro

Recensione: “Grida il mio nome” di Chiara Cavini Benedetti #Libro

“Grida il mio nome” è uno dei libri autoconclusivi che compongano la saga auto-pubblicata “Silent Love” scritta da Chiara Cavini Benedetti a partire dal 2020 per Amazon Publising.
Le vicende della trilogia seguono il filone narrativo principale introdotto all’interno di “Grida il mio nome” con altri due testi “Chiedimi un desiderio” e il terzo libro in fase di stesura.
Personalmente mi trovo ad essere molto confusa sul mio giudizio finale.
Se da una parte non ho apprezzato l’insieme generale del testo che mi è parso un libretto da poco nel suo complesso, ammetto che dall’altra ho amato profondamente determinate parti e trattazioni più nel dettaglio. Sicuramente direi che ci sarebbe potuto essere molto più margine di svolgimento della trama e l’autrice avrebbe potuto osare molto di più nel raccontare il passato così che il suo libro sarebbe potuto essere un capolavoro. Capisco perfettamente la scelta tecnica di Chiara del mantenersi in una certa “confort zone” di censure e non la biasimo perché sommariamente funziona. Continua a leggere Recensione: “Grida il mio nome” di Chiara Cavini Benedetti #Libro

Recensione: “Cuore di Tempesta” di Corina Bomann #Libro

Pubblicato per la prima volta nel 2017 dall’autrice tedesca con il titolo originale “Sturmherz” e tradotto nel 2018 da Rachele Salerno per “Giunti Editore”.
Il libro si articola sulla scoperta di Alexa dei misteri della madre che per tutta la vita non ha fatto altro che allontanarla. La ragazza riscopre casualmente la donna grazie all’incontro con un uomo del suo passato e cerca di comprendere i motivi nascosti dietro alle sue discutibili scelte di vita.
Mi sarei aspettata molto di più dalla storia, non so per quale motivo ma non sono riuscita in alcun modo a entrare in contatto empatico con le vicende che a tratti mi hanno persino annoiato. Onestamente ho anche poche parole da dedicarvi, magari a qualcun altro piacerà molto ma non è il mio caso. Continua a leggere Recensione: “Cuore di Tempesta” di Corina Bomann #Libro

Recensione: “Il signore della fortuna” di Erica Ridley #libro

“Il signore della fortuna” è un romanzo rosa di natura storica facente parte della collana “Dalle Stalle alle Stelle” di Erica Ridley, pubblicato per la prima volta nel 2019 come auto-produzione senza casa editrice.
La storia, come accennato sopra, è l’insieme dei punti di vista e delle vite dei due protagonisti che per un bizzarro caso si trovano a dover condividere la propria esistenza. Charlotte, figlia illegittima di una cortigiana e un duca; Anthony, un vagabondo, cresciuto tra vizi d’azzardo e scommesse poco raccomandabili.
Un libro bellissimo. Continua a leggere Recensione: “Il signore della fortuna” di Erica Ridley #libro

Recensione: “Penelope – Una folle storia romantica” di Anya Wylde #libro

“Penelope – Una folle storia romantica” è uno dei libri che compongano la saga auto-pubblicata “Le Sorelle Fairweather” scritta da Anya Wylde a partire dal 2013.
Penelope Fairweather, vive in un piccolo villaggio, in tenera età ha perso la mamma – cosa che ha portato il padre, poco dopo, a risposarsi con una donna che non l’ha mai desiderata davvero come figlia propria (un po’ un intreccio alla Cenerentola). Per cercare una via di fuga si rivolge lla duchessa vedova di Blackthorne, vecchia amica della sue defunta mamma, per avere una chance di trovare compagno al ton entro la stagione. Il problema è che la giovane donna ha tutto fuorché la classe necessaria a relazionarsi con gli esponenti dell’alta società, Penelope è priva di ogni tipo di seduzione, femminilità, decoro e qualunque altro aspetto necessario al suo scopo. Tant’è che la prima volta si presenta presso la dimora Blackthorne in ritardo, completamente fradicia d’acqua, con appresso una capra e pronta a beffeggiare il Duca convinta sia un domestico. Questo fa di lei una mina vagante dalle innumerevoli risate facili ma anche dagli infiniti problemi che potrebbe causare.
Un libro piacevole seppur le innumerevoli lacune. Continua a leggere Recensione: “Penelope – Una folle storia romantica” di Anya Wylde #libro

Recensione: “Lockdown con Lou” di Jojo Moyes

“Lockdown con Lou” è un brevissimo libro pubblicato dall’autrice unicamente in formato digitale il 21 luglio 2020 con il titolo originale “Lockdown with Lou” e con la casa editrice Mondadori nella sua versione italiana tradotta da Maria Carla Dallavalle. Il testo si compone di sole 38 pagine e segue le vicende di Louisa Clarke nota per la saga di “Io prima di te”, “Dopo di te” e “Sono sempre io”.
Una lettura stupenda che purtroppo è durata troppo poco, non ho avuto nemmeno il tempo di assaporare la bellezza delle vicende nel loro humor e nella loro profondità emotiva che ero già alla fine del libro – se così vogliamo chiamare 38 pagine di racconto. Tante sono le emozioni suscitate in così poco tempo, molte sono le allusioni che tornano alla mente del periodo che abbiamo vissuto tutti e che ci a condizionato notevolmente la vita mettendo tutto in pausa. Cosa posso aggiungere se non che mi è piaciuto tantissimo. Continua a leggere Recensione: “Lockdown con Lou” di Jojo Moyes